Teatro famiglia

c210c0_e50325ef08974857a33719de6dcb4abfDomenica 4 dicembre 2016 ore 16.30
ROSSO CAPPUCCETTO

di e con Manuela Dall’Aglio

produzione Teatro delle Briciole

dai 4 anni – teatro d’attore e pupazzi

Ingresso 5,00 €/3,50 €

Un’unica figura riunisce l’intera architettura dello spettacolo, fondendo scenografia, costumi, oggetti e animazione in un unico manufatto, che genera così unitariamente personaggi, azioni, oggetti e colpi di scena: quasi un pop-up dalle sembianze umane, una favola vivente che si indossa come un abito e viene agito dall’interno. Ambiente e personaggi trovano solidità e compattezza nella particolare matrice che li origina, se il bosco, l’emblema di tutte le nostre paure e insicurezze, e la casa della nonna, atteso rifugio che nasconde il più grande dei pericoli sono, nella loro concretezza visiva, parte del manufatto umano, familiare e perturbante. La fiaba è come nasce nella sua prima versione scritta da Perrault, dove si narra delle vicende di una bambina che si avventura nel bosco e dell’incontro con il lupo che cambierà il suo destino.

copia_di_1814Domenica 5 febbraio 2017 ore 16.30
L’OMINO DEL PANE E L’OMINO DELLA MELA

produzione I fratelli Caproni

ideato, scritto, diretto e interpretato da
Larocca e A. Ruberti

dai 3 anni – clownerie

Ingresso 5,00 €/3,50 €

Due buffi personaggi, mezzi cuochi e mezzi clown, creatori di storie fantasiose e di ricette, hanno deciso di preparare un lauto pranzetto a tutti i bambini e di spiegare loro i segreti dei cibi più buoni e della loro realizzazione. Ma uno dei due, molto sbadato, ha comprato solo una pagnotta e una mela… come faranno i nostri cuochi a preparare un pasto per tutti? Così, tra una ricetta un po’ speciale e divertentissimi numeri di clownerie, i due iniziano un viaggio fantasioso all’interno dei cibi, fino ad entrare nel pane dove incontrano un buffo omino – l’Omino del pane appunto – che abita nella pagnotta e che non vuole saperne di farsi affettare. Tra gag e pantomime, musiche divertenti e interazioni con il piccolo pubblico, i due cuochi-clown scoprono che questi magici omini abitano anche nelle mele, nelle banane, in tutti i frutti, in tutti i cibi più strani e accompagnano i bambini nel mondo del cibo alla scoperta dei mille segreti contenuti in tutti gli alimenti.

immagine-libroDomenica 19 marzo 2017 ore 16.30
LA REGINA DELLA NEVE –
fiaba in sette storie

produzione Cà Luogo d’Arte

di Marina Allegri

regia Maurizio Bercini

dai 4 anni – teatro d’attore e oggetti

Ingresso 5,00 €/3,50 €

 

La Regina della neve è tra le fiabe più lunghe ed apprezzate di H. C. Andersen. La fiaba è innanzitutto il racconto dell’amicizia di due bambini: Gerda e Kay, e di come questa amicizia sarà il motore che spingerà la piccola Gerda alla ricerca dell’amico stregato e rapito dalla bellissima Regina della neve. La difficoltà diventa occasione. Gerda non si ferma davanti alla scomparsa di Kay, non si rassegna all’inevitabile destino del suo compagno di giochi, non vuole pensarlo per sempre col cuore di ghiaccio quindi trasforma il problema in occasione sicura che alla fine, in un modo o nell’altro, il cambiamento avverrà. Sette storie: sette incontri, sette accadimenti, sette occasioni. Nel suo viaggio alla ricerca di Kay la bambina Gerda incontri gli adulti, impara a chiedere il loro aiuto, ma anche a pensare con la sua testa; ascolta i consigli, ma segue il suo sentire, piange, ma poco, perché l’importante è andare, è trovare il suo amico. In fondo il racconto è di una esemplare semplicità e a questa sua semplicità disarmante si cercherà di riportarlo, con un linguaggio teatrale altrettanto semplice e primario.